X


CONDIVIDI QUESTA PAGINA CON:


IL TUO INDIRIZZO MAIL


MESSAGGIO


Acconsento al trattamento dei dati per invio comunicazioni
Leggi privacy


Home page > Categorie > Manoscritti e autografi > La Sina d’Vargöun / Scene de la Romagna bassa per la musica
  • Francesco Balilla Pratella

  • La Sina d’Vargöun / Scene de la Romagna bassa per la musica

  • La Sina d’Vargöun / Scene de la Romagna bassa per la musica / Francesco Balilla Pratella / Lugo di Romagna – 9 marzo 1905 / 23 maggio 1908

    Lugo di Romagna, 1908 (23 mag.)

    Manoscritto musicale autografo firmato, con numerose varianti rispetto alla versione definitiva. Spartito per canto e pianoforte - Abbozzo dell'opera.

    Pratella 2

    Pratella inizia a comporre La Sina d'Vargöun, o Rosellina dei Vergoni, all’età di 25 anni. Aveva da poco partecipato al concorso melodrammatico internazionale Sonzogno, e il suo lavoro, Lilia, fu scelto tra i venti vincitori e rappresentato al Teatro di Lugo.

    La Sina d'Vargöun è invece un raro esempio di recupero delle tradizioni popolari, un’opera verista, con il testo in dialetto lughese scritto dallo stesso Pratella su un soggetto storico locale realmente accaduto. Il libretto venne però stampato in italiano (Milano, Tipografia “Arte e Lavoro” 1909), così come è in italiano il testo del nostro spartito (che verrà stampato nel 1924 da Sonzogno).

    L’opera in 3 parti (La soflogliatura, La sera di San Martino, Lo sposalizio) venne rappresentata un’unica volta, il 4 dicembre 1909 al Teatro Comunale di Bologna.

    Pratella 2

    Le nostre carte sono dedicate a Giuseppe Strocchi, come più volte indicato sullo spartito: “Al Chiarissimo Signore ed Amico / Cav. Giuseppe Strocchi questo primo abbozzo della mia / Sina. F. Balilla Pratella / Lugo di Romagna. 9 gennaio 1910”. L’opera verrà poi dedicata alla futura moglie Ida Vacchi.

    Pratella 3

    Pratella 5

     

    Descrizione fisica e collazione

    Carte di differenti dimensioni: 400x290 mm; 340x260 mm. Manoscritto a inchiostro nero su carte pentagrammate legate in fascicoli e in fogli sciolti. Alcune pagine numerate dall'autore, altre non numerate. Molte correzioni e cancellature a inchiostro nero, a matita grigia e blu.

     

    Bibliografia essenziale

    Francesco Balilla Pratella voce del Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 85 (2016)

  •